Il ciclo di vita di un sito internet
comunicazione, news, siti internet, web marketing

Il ciclo di vita di un sito internet

Anche i siti internet, come tutte le cose al mondo, hanno un loro ciclo di vita più o meno lungo. In questo breve articolo vi aiuterò a capire quando è giunta l'ora per rinnovare la vostra casa digitale. Vi illustrerò la fase del ciclo più critica, il declino.

Uno, tre, cinque anni, dopo quanto tempo il vostro sito internet aziendale giungerà nella sua fase biologica di declino?

E’ lecito parlare di declino per un sito internet?

Direi di si, ma occorre fare tre distinzioni: la prima, in riferimento alla parte tecnologica, la seconda a quella grafica, la terza ai contenuti.

Mentre la prima componente è un minimo comun denominatore valido per tutti i siti web, le altre hanno un effetto differente a seconda del settore di appartenenza dell’azienda ed a chi sono i suoi fruitori.

Da un punto di vista tecnico una struttura web invecchia ed anche molto più velocemente di quello che possiate immaginare. Basta poco più di un anno ed il vostro CMS, se non vengono effettuati tutti gli aggiornamenti e controlli del caso, può presentare seri problemi di funzionamento.

Ma di questo aspetto se ne prenderà cura la vostra web agency.

Immaginate dopo tre anni, un’eternità dal punto di vista informatico, i nuovi codici HTML e plugin possono letteralmente pregiudicare il funzionamento del vostro tanto amato sito.

Parliamo ora del wireframe grafico impiegato sul sito o template.

Passati tre anni, qualsiasi azienda restia ad aggiornare il proprio sito internet, a maggior ragione se opera in un contesto dinamico, non lancia certo segni incoraggianti al mercato.

La prima ragione, perché mostra palesemente scarso interesse e cura di sé, cosa non particolarmente gradita a chi vi osserva quotidianamente. Il pubblico del web smania per vedere novità tutti i giorni aprendo con più interesse quei siti ove sono pubblicati sovente video e contenuti “freschi”.

La seconda, dare l’impressione di staticismo, involuzione, non essere al passo coi tempi.

La terza, correlata alle prime due, essere percepita dagli utenti come seconda scelta del settore. Non avere un sito sempre al top significa concedere maggiori possibilità ad i vostri competitors di ricevere loro traffico e con esso richieste di preventivo.

Realizzare ex novo un sito web, pensando da zero a tutto, senza nessun punto di riferimento, significa essere al primo tassello di un mosaico.

E’ come la spirale della conoscenza, il sito internet: prima di giungere ad una soluzione complessiva efficiente occorre sviluppare almeno la seconda, terza release e con essa tutti i contenuti derivanti.

Ultimo aspetto sono proprio i contenuti. La perfezione è solo una chimera. Anche nelle successive release, sfido chiunque a rileggere il proprio sito a distanza di soli tre mesi ed a non notare delle incongruenze per non dire errori logici. Non esiste un contenuto che possa andare bene per sempre perché tutto è dinamico. Ancor più quando su internet i contenuti nuovi diventano vecchi il giorno dopo la loro pubblicazione, figuriamoci.

Se siete autentici amanti della vostra azienda vedrete l’asticella di valutazione continuamente alzarsi al vostro sguardo. Diventerete sempre più severi e selettivi.

Tre anni.

E’ il lasso di tempo ragionevole massimo per rinnovare la vostra presenza su internet escludendo così ogni possibilità di declino.

Non prendetelo come fardello, il declino, ma come incredibile opportunità di crescita a salvaguardia del vostro business, in un contesto in cui il suo “essere” digitale diventa giorno dopo giorno sempre più preponderante.

Hai Bisogno di supporto per la tua Azienda?

Cliccando sul pulsante "Invia Richiesta" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali al fine di ricevere una risposta alla richiesta, come indicato nella Privacy Policy.

Iscriviti alla Newsletter

Chiama ora